Era il Maggio 1974 quando due operai pulimentatori nel settore accessori alta moda in Firenze, Gualdani Dino e Rosadini Franco, progettarono la LEM (Lavorazione Elettrogalvanica Metalli) non sapendo che sarebbero stati i precursori di un “movimento” che di l a poco avrebbe cambiato il polo produttivo del Valdarno.

Erano gli anni della crisi del ’73 e furono costretti a dirottare il progetto iniziale dalla galvanica alla pulimentatura. In breve tempo l’azienda vola sul mercato essendo considerata, sia per qualità che per quantità, la miglior pulimentatura del settore dando lavoro a 50 dipendenti (che per l’epoca era un numero straordinario). Fu così che molti altri operai (compresi quelli formati dalla LEM) decisero di seguire il loro esempio, mettendosi in proprio e andando a formare, nel corso degli anni, quello che oggi è il polo produttivo del Valdarno con quasi 1.000 addetti, annoverando il Valdarno come leader nazionale del settore pulimentatura accessori alta moda (più del 70% della produzione).

Nel 1982, LEM, raggiunge lo scopo iniziale di impiantare la prima galvanica; dopo poco il  Sig. Franco uscirà dall’azienda e sarà sostituito da Debolini Piera (moglie del Sig. Dino e fino ad allora operaia dell’azienda). In quegli anni si contraddistingue per una produzione di qualità e lavorando per tutti i clienti che facevano della qualità del prodotto un concetto primario (oggi quei clienti sono i leader indiscussi a livello mondiale del settore).

Nel 1994 l’improvvisa scomparsa del Sig. Dino lascia la LEM senza guida; fu così che la Sig. ra Piera fece subentrare il figlio Daniele, allora ventenne e senza alcuna esperienza. Grazie all’aiuto delle maestranze e di alcuni fedelissimi clienti, l’azienda riesce a mantenersi in piedi fra mille difficoltà. Passano quattro anni prima che la situazione si stabilizzi e che il giovane titolare acquisisca, attraverso una dura gavetta, l’esperienza indispensabile per gestire l’azienda ricoprendo tutte le mansioni.

Il 1998 è l’anno della svolta! Daniele intuisce che il futuro della LEM è nella galvanica, concentrandovi tutte le energie e dismettendo pian piano tutte le altre lavorazioni (vibratura e pulimentatura; quest’ultima con gran dolore poiché era il vecchio fiore all’occhiello dell’azienda).

Nel giro di pochissimi anni la piccola “dismessa” LEM diventa azienda emergente nel settore della galvanica puntando tutto su qualità e giovane età degli addetti (tutti sotto i 25 anni); oggi quelle maestranze sono la spina dorsale dell’azienda.

Ben presto il vecchio stabile diventa stretto (i dipendenti passano da 13 a 35 in poco tempo) e nel 2001 arriva il grande passo: l’azienda si trasferisce nel nuovo stabilimento. Con una crescita media annua del 60% (sia come fatturato che come dipendenti), con 110 dipendenti all’attivo e con una produzione giornaliera di 150.000 pezzi (di cui 5.000 solo di campionario), ad oggi è sicuramente la più grande azienda nella lavorazione galvanica metalli per il settore alta moda, vantando la collaborazione dei marchi più prestigiosi d’alta moda italiani, francesi, inglesi, tedeschi, svizzeri e americani.

qr code generator